BookCity Milano 2017 – foto

  • Tempo di lettura:7 minuti di lettura

 

 

LA RICERCA DEL LINGUAGGIO

A BookCity Milano tre poeti della Samuele Editore si confrontano sul linguaggio,

la sua ricerca, le sue potenzialità tra decostruzione, costruzione e ricostruzione della parola

 

 

Milano, Castello Sforzesco, Biblioteca d’Arte
Sabato 18/11 – ore 13:30

 

 

Dialogo con

Flaminia Cruciani
(Piano di evacuazione, Samuele Editore 2017, collana Scilla, prefazione di Marco Sonzogni)

Alberto Toni
(Il dolore, Samuele Editore 2016, collana Scilla, prefazione di Roberto Cescon)

Federico Rossignoli
(Spolia vol.II, Samuele Editore 2017, collana Scilla, prefazione di Giovanna Frene)

 

 

 

Flaminia Cruciani

Si è laureata in “Archeologia e storia dell’arte del Vicino Oriente antico” e per lunghi anni ha partecipato alle annuali campagne di scavo a Ebla in Siria, in qualità di membro della “Missione archeologica italiana a Ebla”. Dopo il Dottorato di Ricerca in “Archeologia Orientale” ha conseguito una seconda Laurea in “Storia dell’arte” e un Master in “Architettura per l’Archeologia – Archeologia per l’Architettura” per la valorizzazione del patrimonio culturale. Si è specializzata, inoltre, in “Discipline Analogiche” e pratica la professione di Analogista. Ha, inoltre, inventato il “Noli me tangere®”, uno strumento di aiuto fondato sulla metafora e sul potere evocativo delle immagini. Nel 2008 ha pubblicato Sorso di notte potabile (Edizioni LietoColle) e Dentro (Edizioni Pulcinoelefante). Nel 2013 ha pubblicato Frammenti (Edizioni Pulcinoelefante), mentre Lapidarium è uscito nel 2015 (Edizioni Puntoacapo). Del 2016 è Semiotica del male (Edizioni Campanotto), con la prefazione di Tomaso Kemeny, finalista al premio Camaiore e al Premio Gradiva-New York. Suoi testi letterari sono stati tradotti in spagnolo, rumeno, coreano e inglese e sono presenti in numerose antologie italiane e straniere. Ha collaborato con la rivista “Qui Libri” e collabora con diverse testate giornalistiche. È stata selezionata fra i giovani poeti italiani contemporanei per il “Bombardeo de Poemas sobre Milán”, opera del collettivo cileno Casagrande. Un’ampia scelta di suoi testi è stata stampata, nel gennaio 2017, sulla rivista “Journal of italian translation” curata da “Department of Modern Languages and Literatures”, Brooklyn, New York. È tra i fondatori e gli ideatori della “Freccia della Poesia” e del movimento culturale “Poetry and Discovery”. Del 2017 è Piano di evacuazione (Samuele Editore 2017, collana Scilla, prefazione di Marco Sonzogni)

 

 

Alberto Toni

Nato a Roma nel 1954, Alberto Toni ha esordito con la raccolta La chiara immagine, Rossi & Spera 1987, premio speciale opera prima L’isola di Arturo-Elsa Morante. Tra le sue successive pubblicazioni in versi: Dogali, Empirìa 1997, premio Sandro Penna; Liturgia delle ore, Jaca Book 1998, premio internazionale Eugenio Montale; Teatralità dell’atto, Passigli 2004, premio Pier Paolo Pasolini; Mare di dentro, Puntoacapo Editrice 2009; Alla lontana, alla prima luce del mondo, Jaca Book 2009, finalista premio Brancati, premio Camaiore, premio Dessì; Democrazia, La Vita Felice 2011; Et allons, Edizioni Progetto Cultura 2013; Stone Green. Selected Poems 1980-2010, Gradiva Publications 2014; Vivo così, Nomos Edizioni 2014; Il dolore, Samuele Editore 2017, collana Scilla, prefazione di Roberto Cescon, finalista al Premio Camaiore 2017. In prosa: Con Bassani verso Ferrara, Unicopli 2001; Quanto è lungo il sempre, Manni 2001; L’anima a Friburgo, Edup 2007; Livorno, Unicopli 2016. Ha tradotto, tra gli altri, testi di E. Dickinson, T. S. Eliot, M. Leiris. È anche critico letterario e autore di testi per il teatro.

 

 

Federico Rossignoli

Federico Rossignoli ha conseguito il Biennio Specialistico ad Indirizzo Interpretativo in chitarra classica (2012) e il Biennio Specialistico ad Indirizzo Didattico (2015). Si occupa di prassi esecutiva antica (dal medioevo al primo ‘800), su copie di strumenti originali, sia in varie formazioni sia come solista. Con Samuele Editore ha pubblicato: La pioggia incisa (2010 – finalista Premio Camaiore Proposta) e, con Alessandro Canzian, il doppio volumetto Cronaca di una solitudine/Una sola voglia. Del 2015 Spolia I, sempre con la Samuele Editore, prima sezione di un’opera in fieri di cui Spolia II (Samuele Editore 2017, collana Scilla, prefazione di Giovanna Frene) è il secondo capitolo. Insegna chitarra classica in varie scuole del Friuli Venezia Giulia.