Piccoli principi, il mondo visto dai bambini

fr
 
 

 
 
 

L’essenziale è invisibile agli occhi afferma Antoine De Saint-Exupéry nel suo celebre Il piccolo principe. Allo stesso modo un vecchio adagio recita se vuoi nascondere qualcosa tienilo bene in vista. Ed ecco quindi l’idea di questo libro, di questa raccolta di frasi di bambini in età compresa tra i tre e i cinque anni. Bambini bene in vista perchè i bambini sanno prendersi i propri spazi. Sanno imporre la loro presenza, la loro voce. Bambini invisibili perchè spesso inascoltati, non tenuti in considerazione per la loro età, per i loro giochi arzigogolati tra lessico e giocattoli. Bambini che talora sanno dire l’essenziale attraverso uno sguardo al mondo, alla vita, alle cose. Uno sguardo non voluto ma capitato. Un viaggio in auto, un’illustrazione in un libro, un pomeriggio al parco. Una frase detta così per caso e pertanto invisibile. Una frase detta dall’innocenza di chi dice ciò che vede e lo elabora con un’ingenuità disarmante e pura. A volte cogliendo l’essenziale. Ciò che vale la pena di trattenere. Di pensare. Questo libro vuole essere uno sguardo al mondo attraverso gli occhi dei nostri piccoli principi. Per capire cosa vedono loro, e forse, cosa noi non vediamo più.

 
 
Alcune frasi del volume:
 
 
Guardando una partita di bocce
“Chi vince vince, chi perde perde”

 
 
 

Leggendo dell’arca di Noè su una Bibbia per bambini:
“Mi sembra la storia di Ulisse”

 
 
 

Arrabbiato col papà
“Papà, sei come una fame”

 
 
 

A un crampo del papà
Papà: “aspetta Samuele che ho un crampo”
Samuele: “ma i crampi non stanno dentro la casa”
Papà: “e dove stanno?”
Samuele: “fuori, nell’erba”