Logo

Samuele Editore nasce nel 2008 a Pordenone con un indirizzo che predilige la poesia. Fin dall’inizio riprende il marchio storico della Tipografia di Alvisopoli fondata nel 1810 da Nicolò Bettoni. La vecchia Tipografia nella sua storia pubblicò diverse opere importanti come Le Api panacridi di Alvisopoli (1811, scritta per il figlio di Napoleone Bonaparte) di Vincenzo Monti (poeta, scrittore, drammaturgo, traduttore tra i massimi esponenti del Neo Classicismo italiano). La Tipografia, che aveva per logo un’ape cerchiata da un tondo con il motto Utile Dulci, lavorò fino al 1852, anno della sua chiusura.

Samuele Editore raccoglie l’eredità di quel grande momento storico assumendo gli stessi ideali e gli stessi obiettivi di Nicolò Bettoni. Intenzione bene esemplificata dal motto Utile dulci che l’Editore colloca a manifesto del suo lavoro. Si tratta infatti di un passo oraziano tratto dall’Ars poetica (13 a.c.): Omne tulit punctum, qui miscuit utile dulci, Lectorem delectando pariterque monendo (ha avuto ogni voto colui che ha saputo unire l’utile al dolce, dilettando e nello stesso tempo ammonendo il lettore). Lo stesso passo viene ripreso nel XVIII secolo dall’Illuminismo italiano col significato di il lavoro e l’arte sono fondamento di una vita serena. Usato nel medesimo significato anche dalla tipografia di Nicolò Bettoni è adesso concetto fondante e ispiratore della ricerca poetica e delle pubblicazioni della Samuele Editore.

Già dopo pochi anni di attività Samuele Editore si è imposto all’attenzione della cultura nazionale lavorando coi maggiori esponenti della poesia, del giornalismo, della televisione italiana. Con un lavoro di promozione continuo sia con manifestazioni proposte dalla Casa Editrice (a Pordenone, Trieste, Venezia, Milano, Torino, Roma, Napoli, eccetera) sia con partecipazioni a Festival importanti (Pordenonelegge, Salone del Libro, Ritratti di Poesia, Più Libri più Liberi) sia con newsletter e pubblicità settimanali in internet, Samuele Editore vanta una presenza nei maggiori giornali nazionali quali Il corriere della sera, L’espresso, L’Avvenire, L’Unità, e continue recensioni nella rivista Poesia di Crocetti. Nel 2013 L’espresso lo intervista scrivendo: la Casa Editrice produce in pochi anni un buon catalogo di giovani poeti. Canzian è anche un critico letterario on line, e ha capito, tra i primi, che è finita l’epoca delle riviste letterarie e che la critica, militante o no, è passata a discutere sul Web. Nel 2015 Giovanna Rosadini lo cita nella Lettura del Corriere della Sera come una delle realtà eroiche rappresentative della piccola editoria italiana.

A maggio 2013 Samuele Editore apre alla poesia internazionale pubblicando poesie inglesi tradotte in italiano Patrick Williamson, il maggior poeta vietnamita vivente Nguyen Chi Trung, la poetessa centroamericana in lizza per il Nobel Claribel Alegría, il collega editore argentino Juan Arabia. Dal 2015 Samuele Editore ha iniziato a proporre volumi in doppia lingua anche di poeti italiani (Sandro Pecchiari, Federico Rossignoli, Ilaria Boffa, Monica Guerra) affrontando la tematica della traduzione e dell’autotraduzione. In questo si inscrive la partecipazione, nel 2014, al New York Poetry Festival e la presentazione nel 2015 a Managua in Nicaragua.

Nel novembre 2015 Samuele Editore lancia il suo primo ciclo di poesia intitolato Una Scontrosa Grazia, con sede a Trieste. Un progetto che vede un incontro ogni due settimane con autori editi dall’Editore e con autori non editi ma di sicuro interesse nel panorama nazionale (Gian Mario Villalta, Lucianna Argentino, Mary Barbara Tolusso, Giovanna Rosadini, Giovanna Frene, Vincenzo Mascolo, Nicola Vitale, eccetera). Nel febbraio 2016 apre il secondo ciclo intitolato Callisto a Venezia, presso Palazzo Grimani. Nel 2017 apre il terzo ciclo a Pordenone intitolato Poesia in Incisoria, nel 2018 a Trieste il quarto ciclo Poesia agli Specchi. A questi cicli si affiancano #poetry a Faenza e il miniciclo romano alla Biblioteca Elio Pagliarani.

Diventato negli anni un contenitore culturale che non si occupa esclusivamente dei propri autori ma allarga gli eventi e i cicli al dialogo tra poeti di diversa provenienza e pubblicazione, già dal 2013 Samuele Editore inizia a organizzare diversi Festival Letterari, tra questi: Poesia tra le acque di Polcenigo (2013), Il soggiorno dei poeti e degli artisti (2013), Verdarti (2014), I territori dell’uomo (2014), Premio Carducci in Carnia ne Il Comune Rustico (2015), Crambe Tataria (2016), Libri in Cantina Poesia (2016/2017), Il Festival della Letteratura Verde (2018), Tres Dotes (2018).

Tra i riconoscimenti ricevuti ai volumi Samuele Editore: finalista Premio Alfonso Gatto (2010), Premio Irene Ugolini-Zoli (2010), finalista Premio Camaiore-Proposta (2010), Premio Sirio Guerrieri (2013, Premio San Domenichino (2013), finalista premio Leandro Polverini (2013), finalista Premio Camaiore-Speciale (2013), Premio Speciale Roma Capitale (2015), segnalazione e menzione speciale al Premio Gozzano (2014), menzione Premio Gozzano (2015), Premio Irene Ugolini Zoli (2015), finalista Premio Camaiore-Proposta (2015), finalista Premio Camaiore-Internazionale (2015), finalista Premio Fogazzaro (2015), Premio Internazionale Camaiore (2016), menzione e segnalazione Premio Speciale Montano (2016),

Al momento Samuele Editore propone dai 6 ai 10 eventi al mese in tutta Italia e pubblica dai 10 ai 20 titoli all’anno.

 

Per informazioni e proposte contattare:
info@samueleeditore.it

 

Per leggere e acquistare:
catalogo

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK!!!