eppela
 

Nasce la collaborazione tra la SAMUELE EDITORE ed EPPELA, un importante servizio di Crowdfunding che si avvale delle partecipazioni di Tom’s Hardware, La Repubblica@scuola, L’università la Sapienza, UnipolSai, Fastweb e tanti tanti altri.

 

COS’È IL CROWDFUNDING?

È la raccolta di sponsorizzazioni alle quali viene riconosciuto un determinato premio in relazione a un determinato progetto. Eppela rappresenta uno dei più prestigiosi servizi italiani in questa direzione con un’altissima percentuale di progetti riusciti. Questo perchè Eppela stesso sceglie accuratamente cosa proporre in linea con il livello qualitativo su cui hanno scelto di puntare. Non un Crowdfunding qualunque ma una piattaforma seguita da migliaia di persone alla ricerca di progetti artistici, culturali e di varia natura all’insegna della qualità.

 

COME SI APPLICA IL CROWDFUNDING ALL’EDITORIA?

Questa è la grande novità che la Samuele Editore vuole mettere in campo. Esistono già autori che si autosovvenzionano attraverso campagne mirate. Noi della Samuele Editore abbiamo deciso di inserire il Crowdfunding all’interno del processo editoriale riconoscendo in questo servizio un’evoluzione vincente del vecchio concetto di prenotazione. Una volta l’Editore correva tra le varie librerie con le schede libro in mano e chiedeva quante copie i librai sarebbero stati disposti a prendere per capire se il libro poteva andare o meno. Oggi noi possiamo lanciare il libro prima ancora di stamparlo su una piattaforma seguitissima e sui nostri stessi canali di promozione, dando come obiettivo la vendita di un certo quantitativo di volumi.

 

PERCHÈ IL CROWDFUNDING INNOVA NON SOLO IL CONCETTO DEL LIBRO MA L’INTERO PROCESSO EDITORIALE?

L’utente attraverso Eppela non ha la sola possibilità di acquistare il libro prenotandolo ma può addirittura arrivare a comprare altri libri dell’Editore ad un prezzo particolarmente scontato. Si tratta cioè di una differente modalità di promozione e distribuzione continua dei libri sulla base di quelli che stanno per uscire.

 

COME FUNZIONA CONCRETAMENTE?

L’utente può scegliere quanto versare sulla base delle proposte che Eppela produce. A ogni proposta corrisponde un premio chiaro e ben definito. Il versamento viene fatto con qualunque carta di credito oppure contattando direttamente l’Editore per altre modalità di sovvenzione (paypal, postepay, bonifico bancario). In questo caso sarà compito dell’Editore girare a Eppela la sponsorizzazione data.

 

CROWDFUNDING E CONTRIBUTO AUTORIALE

Il Crowdfunding sulla base del sistema Eppela elimina totalmente la necessità dell’Editore (nello specifico di Poesia) di doversi appoggiare a un contributo autoriale per produrre titoli difficilmente vendibili (appunto la Poesia). Questo ovviamente non preclude la necessità di un impegno dell’Autore per sostenere il libro. Anzi! Ma si chiede all’Autore la sola condivisione e passaparola del libro in uscita. Perchè è soltanto grazie alla fiducia delle persone che ogni libro potrà essere prodotto e promosso già avendo fatto metà del lavoro. Senza costi per l’Autore. Con un impegno in prima persona dell’Editore in questa vendita che di fatto è una prevendita del titolo. Anche perchè il regolamento di Eppela parla chiaro: i progetti che non raggiungeranno gli obiettivi non saranno realizzati e i soldi offerti dalle persone saranno integralmente ritornati.

 

COSA DEVE FARE QUINDI L’EDITORE?

Aumentare la qualità, scegliere con sempre maggior oculatezza i titoli da proporre. E impegnarsi ancor di più nella loro proposizione.

 

GLI AUTORI COSA CI GUADAGNANO?

Gli autori sono i primi a guadagnarci in visibilità e distribuzione. E dove prima erano costretti a contribuire alle spese dell’Editore (per la Poesia) adesso possono semplicemente aiutare l’Editore a contattare persone, a prevendere il libro, a farlo leggere sempre di più. Libro che verrà stampato in tiratura definita per contratto (noi aborriamo il print on demand) e verrà promosso e distribuito secondo i canoni tradizionali dell’Editore anche dopo la campagna di Eppela.

 

E I LETTORI COSA CI GUADAGNANO?

Tutto: sconti, letteratura, la certezza di un’operazione editoriale limpida e chiara, trasparente, senza il falso mito di un Editore che ci crede e poi non si conoscono le effettive tirature, non si sa se si tratta di un’eccezione o di una cosa che finirà e scomparirà presto. E soprattutto in ogni libro ci sarà il nome di chi lo ha sostenuto in una pagina speciale con l’effetto di creare una grande comunità di persone che credono nei libri. Perchè con questo sistema integrato all’interno del processo editoriale e che vede l’Editore come attore principale delle campagne, IL LIBRO PUÒ VIVERE!
 
 
 
eppela